Siamo una Business Unit innovativa di STUDIO ENTASIS, la cui attività si concentra nel campo della geomatica.

Esperienza

Investiamo in formazione e software per adeguarci allo sviluppo tecnologico.

Avanguardia

Operiamo sia con UAV che con strumentazioni da terra accompagnati dalla nostra flotta in continuo aggiornamento.

3d numeri

Esperienza operativa

Progetti realizzati

Esperienza con Droni

Fotogrammetria di precisione

La fotogrammetria è una disciplina che combina l’uso di fotografie e tecnologie informatiche per produrre modelli digitali del terreno, immagini aeree e altre rappresentazioni tridimensionali della superficie terrestre.

La fotogrammetria viene utilizzata per mappare e monitorare il paesaggio, la vegetazione, le infrastrutture, i monumenti storici e molte altre caratteristiche del territorio.

Rilevamenti LIDAR

Il laser scanner LIDAR è in grado di acquisire dati in tre dimensioni, generando una nuvola di punti che rappresenta la morfologia e la struttura del terreno e degli oggetti circostanti.

Questa nuvola di punti può essere utilizzata per creare modelli tridimensionali altamente accurati del terreno, degli edifici, delle foreste, delle infrastrutture e di altre caratteristiche geografiche.

Termografia e ispezioni

Dall’ispezione campi fotovoltaici, turbine eoliche, tralicci alta tensione, efficienza energetica edifici, controllo strutturale, controllo ambientale e agricoltura.

Il vantaggio della termocamera montata su drone è la possibilità di inquadrare ortogonalmente intere superfici/aree per una visione all’infrarosso di insieme, e potersi poi avvicinare fino a pochi metri per identificare meglio le aree anomale per una diagnosi accurata.

Rilievi multispettrali in campo agricolo

Con l’immagine multispettrale è possibile ottenere grandi e utili informazioni sulla terra, colture e la vegetazione in generale.

I droni per l’agricoltura di precisione permettono di attuare le tecniche per gestire tempestivamente i fattori limitanti del sistema produttivo con una gestione sito-specifica. La decisione sull’applicazione delle risorse e delle pratiche agronomiche sono quindi dettate dalla variabilità rilevata sul campo e all’interno della coltura in atto e non più basate su dati empirici.